Tu sei qui

ULCERE CORNEALI NEL CANE E NEL GATTO

ULCERA OCCHIO CANE GATTO RUSCONI VETERINARIO AMBULATORIO RUSCONI
25 Aprile 2019

L’ulcera corneale rappresenta una delle patologie oculari di frequente riscontro nei nostri animali. Se il nostro pet presenta un occhio chiuso, che lacrima, è importante escludere la presenza di ulcere.

 La cornea è la struttura trasparente dell’occhio ed è costituita da diversi strati: deve rimanere idratata e trasparente per permettere la visione. Ogni lesione corneale che altera la condizione di trasparenza  ed idratazione compromette la visione. Le ulcere corneali possono essere classificate secondo la profondità e gli strati corneali di tessuto persi.

Le cause di ulcera corneale  possono essere legate ad irritazioni meccaniche, traumi, agenti infettivi : ad esempio corpi estranei, malformazioni  palpebrali e anche la presenza di una cheratocongiuntivite secca che rende l’occhio “asciutto”. Le malformazioni delle palpebre come distichiasi, ciglia ectopiche,  entropion possono irritare e creare lesioni per frizione meccanica.

I segni che possono far pensare ad un danno oculare sono: il blefarospasmo quando l’animale tiene l’occhio socchiuso come segno di dolore; la presenza di scolo oculare; la fotofobia, il rossore e i cambiamenti di comportamento come evitare la luce e il grattarsi ci devono far pensare ad un problema all’occhio.

La diagnosi di ulcera corneale è confermata dalla prova della fluoresceina, un colorante speciale in grado di fissarsi nelle zone dove l’endotelio è danneggiato o assente. L’illuminazione con una lampada di Wood può aumentare la rilevazione della fluoresceina.

L’approccio terapeutico medico consiste nell’utilizzo topico e ripetuto di colliri antibatterici, analgesici, antinfiammatori non steroidei, di siero omologo e di appositi collari per evitare l’auto traumatismo. Se le ulcere sono profonde o se è presente una perforazione oculare il trattamento è chirurgico e in tali soggetti la prognosi per la visione è riservata.

 

indietro