Tu sei qui

L'ARRIVO IN CASA DI UN CUCCIOLO

rozzano ambulatorio cucciolo vaccino cane microchip rozzanorusconi
24 Novembre 2018

Quando arriva un cucciolo a casa è sempre un momento di gioia per tutta la famiglia, ma è necessario avere alcuni accorgimenti e sapere come comportarci con il nuovo arrivato. E’ importante preparare la casa per la sicurezza del vostro pet: prima di farlo entrare, assicuratevi che possa girare liberamente nella casa in maniera sicura. Conservare tutti i materiali pericolosi o nocivi fuori dalla sua portata, per esempio all’interno di un armadio. Assicuratevi che le cose fragili siano collocate in posti dove il cucciolo  non sia in grado di raggiungerle e romperle.

Come prima cosa si dovrebbe predisporre un posto tranquillo dove  il cucciolo possa riposarsi e rilassarsi, un cuscino o una cuccia. Predisporre una ciotola per il cibo ed una per l’acqua: il cibo deve essere appropriato per l’età e la taglia del cucciolo. Le ciotole meglio se gommate  antiscivolo, appoggiate su un tappetino antiscivolo su cui il cucciolo si senta più sicuro rispetto ad un pavimento scivoloso.

Per quanto riguarda i primi giochi da acquistare per il nostro cane giocherellone devono essere resistenti e non troppo piccoli da poter essere ingeriti.

Non fare uscire il cucciolo prima di essere certi  che il cane sia vaccinato: appena arrivato sarebbe ideale portarlo dal nostro veterinario di fiducia per farlo visitare, impostando il piano vaccinale, fare un esame delle feci, inserire il microchip  e valutare che il nostro nuovo amico sia in perfetta salute.

 Una volta stabilito che il nostro cucciolo può tranquillamente fare il giretto con noi fuori casa, si deve abituarlo con calma ma da subito all’uso del collare o alla pettorina che deve essere di una taglia e lunghezza adatti alla sua età e alle sue dimensioni.

 Anche se ci trasmette molta tenerezza e vorremmo farlo dormire con noi e tenerlo sempre in braccio è necessario avere un po’ di fermezza per non viziarlo troppo: non farlo salire sul letto e sul divano e abituarlo gradualmente a stare nella sua cuccia. La cuccia calda e asciutta si posizionerà in  uno spazio  tranquillo, raccolto, confortevole, al riparo da correnti d’aria con un materassino e una copertina dove il cucciolo possa dormire e rintanarsi quando vuole: quando è nella sua cuccia non va disturbato per nessun motivo. Se il cucciolo di notte tenderà a guaire durante i primi giorni si può provare e mettere con lui un giocattolo adatto o una borsa dell’acqua calda per fargli compagnia o una maglietta con il nostro odore.

Se ci sono altri animali in casa è importante introdurre il cucciolo gradualmente e sotto la nostra supervisione e se ci sono bimbi in casa insegnare loro a  rispettare il cucciolo come   essere vivente e a non trattarlo come un giocattolo.

Non lasciarlo per troppo tempo da solo: meglio che si abitui   a tollerare gradualmente brevi assenze anche cominciando con pochi momenti da solo in una stanza, prolungando le assenze fino a 30 minuti. Se però comincia a infastidirsi, ad abbaiare, a rosicchiare e a grattare la porta, dovrete diminuire i periodi di assenza.

Poco prima di uscire di casa, dategli da mangiare, così gli verrà probabilmente sonno. Lasciategli anche qualcosa da rosicchiare, per tenerlo occupato. Durante la crescita, alcuni cuccioli traggono conforto dai suoni familiari, quindi potreste provare a lasciare la radio accesa, o magari a registrare  delle normali conversazioni familiari per lasciarle come sottofondo in vostra assenza. Ma se il cucciolo fa molta fatica ad abituarsi a stare da solo, è d'obbligo chiedere consiglio al veterinario

 I bisogni fisiologici sono normali: un cucciolo ha bisogno di “andare in bagno”  subito dopo aver mangiato/bevuto o essersi svegliato. Ora che lo sapete, sta a voi portarlo fuori in questi momenti: così imparerà più velocemente a fare i bisogni fuori di casa.

indietro