Tu sei qui

FALSA GRAVIDANZA O GRAVIDANZA ISTERICA NEL CANE

03 Novembre 2019

La pseudociesi, termine scientifico per indicare la falsa gravidanza, è un evento molto comune tra i cani femmina non sterilizzate.

Una spiegazione riconducibile a modelli comportamentali della vita di branco, trova le ragioni di una falsa gravidanza nel fatto che le femmine possono così prendersi cura dei cuccioli, nel caso in cui la madre vera muoia prima dello svezzamento completo dei piccoli.

Le femmine che hanno una falsa gravidanza quindi sono pronte ad adottare i piccoli orfani, garantendo il futuro della specie. Infatti, una femmina con una falsa gravidanza è tecnicamente in grado di allattare cuccioli non suoi. Queste dinamiche sono fatte risalire alla vita in branco dei progenitori dei cani, i lupi.

Nel cane la pseudogravidanza o “gravidanza isterica”  è un fenomeno parafisiologico che si manifesta nel diestro, fase del ciclo estrale in cui si verifica un calo della concentrazione del progesterone e un aumento  della concentrazione di prolattina.

I segni e i sintomi che si possono manifestare nella falsa gravidanza nel cane sono irrequietezza, disappetenza, mammelle aumentate di volume e con secrezione lattea, letargia, scolo vaginale. Ansia, nervosismo, nausea e vomito possono essere presenti. La cagnolina prepara la cuccia come se dovesse accogliere realmente i cuccioli una volta partorito: spesso scava, questo comportamento è legato alla preparazione del nido. Se ha dei giochi li porta nella cuccia e li accudisce come  farebbe una madre con i piccoli. Potrebbe avere dei comportamenti aggressivi con chi cerca di avvicinarsi al nido o ai sostituti dei cuccioli, anche nei confronti nelle persone di famiglia o di altri cani.

I segni clinici di solito si manifestano dalle 6 alle 12 settimane dopo l’estro (o calore) e possono risolversi autonomamente dopo 1-3 settimane dall’insorgenza. Quando tale periodo si prolunga e i sintomi sono evidenti è opportuno intervenire dato che la prolungata stimolazione del tessuto mammario può portare a mastiti anche di grave entità.

Qualora ciò avvenga è importante consultare il medico veterinario, che provvederà a somministrare terapie atte a bloccare la secrezione di latte (inibitori della prolattina) e a combattere eventuali infezioni batteriche che possono complicare la situazione.

In altri casi di solito è opportuno eliminare i giochini,  ma qualora questi rimedi non risultassero sufficienti, è il caso di intervenire con antiprolattinici  oppure programmare la sterilizzazione del soggetto: generalmente  è un intervento volto ad eliminare ogni tipologia di disturbo comportamentale o fisiologico legato al calore.

Se la produzione di latte è particolarmente lunga e la durata della gravidanza isterica eccessiva, si potrebbe indagare la presenza di un sottostante ipotiroidismo, nel quale l’eccesso dell’ormone TRH prodotto a livello ipotalamico, stimola una eccessiva produzione di TSH (Tireotropina) a livello ipofisario, stimolando nel contempo anche un eccessivo rilascio di prolattina. Una disfunzione della tiroide nei cani può portare a cambiamenti nel sangue, che possono quindi portare a una sovrapproduzione di prolattina. In questo caso si verifica uno squilibrio ormonale che può indurre a una falsa gravidanza

 La visita dal veterinario è consigliata anche per  escludere che si tratti di una vera gravidanza, nel caso in cui l’accoppiamento sia avvenuto a insaputa del proprietario. Per assicurarsi che sia davvero di una gravidanza isterica, il veterinario potrebbe richiedere una radiografia, in modo da accertare che non ci siano cuccioli in sviluppo. Le radiografie/ecografia  potrebbero anche essere pianificate per escludere che si tratti di piometra, una condizione grave che richiede un’azione immediata. Questa malattia è fondamentalmente un accumulo di pus nell’utero, accompagnato da un’infezione grave. Se non viene diagnosticata subito, questa malattia potrebbe risultare molto pericolosa per la vita del vostro cane.

 È di fondamentale importanza porre rimedio il prima possibile alla tendenza alla gravidanza isterica, in quanto, se non curata, questa condizione fisiologica può portare nel tempo allo sviluppo di tumori mammari molto spesso maligni.

indietro