Tu sei qui

ELIMINAZIONE INAPPROPRIATA DEL GATTO: PERCHE’ IL GATTO SPORCA FUORI DALLA CASSETTA?

rusconi rozzano gatto cassette urina feci sporca fuori dalla cassetta veterinario ambulatorio
27 Ottobre 2018

I gatti sono animali molto puliti ed abitudinari e tendono a fare i loro bisogni nella cassetta igienica. A volte capita però di trovare urina e/o feci  su pavimenti, tappetti, letti.

In primis  è necessario indagare se si tratta di un problema organico o comportamentale: il nostro veterinario di fiducia valuterà  se sono presenti o meno cause organiche. Il gatto potrebbe presentare problemi all’apparato urinario come una cistite che tende ad aumentare la frequenza della minzione. Oppure dei problemi gastroenterici  come la diarrea , che aumentando il transito intestinale, impedirebbe al gatto di raggiungere la cassetta al momento opportuno . Dolori articolari o muscolo scheletrici possono creare problemi nell’eliminazione. Meno frequenti i problemi di incontinenza urinaria o fecale dove la perdita di urine e feci è incontrollata. Nei gatti anziani può essere anche presente un decadimento cognitivo per cui questi soggetti  possono non riuscire  più ad usare la cassetta igienica.

Esclusi i problemi organici  si possono andare ad indagare i problemi di tipo comportamentale.

 Innanzitutto un gatto che eliminerà lo farà su una superficie orizzontale: si acquatta, piega i posteriori, arti anteriori tesi e deporrà  urina e feci in grande quantità che tenderà a ricoprire. Invece un gatto che marca lo farà in piedi sulle 4 zampe e imbratterà  una superficie verticale ( mobili, stipiti, mura), con spruzzi di urina. Per quanto riguarda la marcatura è normale in un gatto non sterilizzato, ma se scaturisce in un micio sterilizzato potrebbe esserci un problema legato a stress  (cambio di ambiente, introduzione di nuovi animali, nuove persone), un trasloco, l’arrivo di un bebè,  la perdita di un proprietario…La marcatura del gatto in questi ultimi casi  diventa   l’espressione di un suo forte disagio.

Altro fattore da valutare  è l’idoneità della cassetta igienica: deve essere appropriata per la dimensione del gatto, con bordi tanto alti da permettere un buono strato di lettiera, ma tanto bassi da rendere l’entrata  all’interno facile. Non deve essere sporca, troppo profumata, troppo polverosa e collocata in un luogo tranquillo (non vicino ad una lavatrice per esempio) e lontano dalle ciotole di cibo e acqua.

La regola d’oro è avere a disposizione un numero di lettiere  quanti sono i gatti,  più una (es. per due gatti ci vorrebbero tre cassette). Altre cause di eliminazione inappropriata possono essere il mancato apprendimento in gattini orfani, conflitti tra gatti che impediscono al gatto  “vittima” di usare la cassetta a causa di relazioni conflittuali con un gatto “bullo”. Ci sono anche eliminazioni emozionali dove il gatto può subire stress violenti e improvvisi, per cui tenderà  a non usare più la cassetta.

L’importante è indagare la causa e non rimproverare il gatto o punirlo per non peggiorare la situazione, causando ansia e paura associata alla nostra presenza o all’atto eliminatorio.

indietro